FANDOM


Max-pezzali-si-inventa-una-social-band-via-myspace

Max Pezzali

Massimo "Max" Pezzali (Pavia, 14 novembre 1967) è un cantautore, scrittore e attore italiano, cofondatore, leader e voce degli 883 e, in seguito, solista e scrittore.


BiografiaModifica

Figlio di una coppia di fiorai, Pezzali è fin da giovane un appassionato di musica e di rock, specialmente negli anni del Liceo. Dopo una bocciatura in classe terza superiore, tra i banchi di scuola conosce Mauro Repetto. Dopo gli inizi con il nome provvisorio I Pop e l'apparizione nel programma televisivo "1,2,3 Jovanotti" nel quale propongono il brano Live in the music interamente cantato ininglese, mai uscito sul mercato, nel 1991 partecipano al Festival di Castrocaro con il brano Non me la menare.



Gli 883 (1989-2001)Modifica

n questi anni, Max, si fa apprezzare sia per le sue doti vocali, che per i testi scritti insieme a Mauro Repetto, scritti in un linguaggio semplice ma diretto ed efficace. Grandi successi sono stati "Hanno ucciso l'uomo ragno" (tratta dall'omonimo disco), "Con un deca", poi "Sei un mito" (che li ha consacrati come gruppo di successo), "Nord sud ovest est" e "Come mai" (con cui vince il Festival italiano1993). L'album Nord sud ovest est venderà oltre 1 milione e 300 000 copie. Quando nel 1994 Repetto abbandona il gruppo per le sue ambizioni cinematografiche, Max diventa il leader e principale compositore del gruppo. Gli 883 pubblicheranno poi La donna, il sogno & il grande incubo nel 1995, La dura legge del gol nel 1997, la fortunata raccolta Gli anni nel 1998, Grazie mille nel 1999, e Uno in più nel 2001. Da ricordare è il successo del concerto del 21 luglio 1998 a Milano in Piazza Duomo, al quale parteciparono circa 100 000 persone [2]. Oltre all'attività del gruppo, nel 1998 Max Pezzali si dedica alla scrittura e pubblica Stessa storia, stesso posto, stesso bar (dall'incipit di Gli anni, uno dei brani più celebri degli 883), un libro in cui Max ricollega le proprie esperienze di vita ai testi delle sue canzoni. Inoltre è il protagonista di Jolly Blu, film basato sulle canzoni degli 883, che ebbe uno scarso successo al cinema ma buon riscontro in tv. Nel 1995, tra l'altro, si dedica all'attività di autore (scrive "Aeroplano" per l'allora sedicenne Caterina Rappoccio e "L'ultimo bicchiere" per Nikki), e tenta per la prima volta in carriera la partecipazione al Festival di Sanremo. Vi partecipa sia come cantante in gara con il pezzo Senza averti qui, sia come co-autore, insieme a Repetto del pezzo Finalmente tu, interpretato da Fiorello.

La svolta (2002-2003)


Nel 2002 viene pubblicata la raccolta Love/Life (sottotitolo L'amore e la vita al tempo degli 883). Questa raccolta contiene le più importanti ballate del gruppo con l'aggiunta di due inediti, Ci sono anch'io(colonna sonora italiana del film Disney Il pianeta del tesoro) e Quello che capita. Si firma con il nome Max Pezzali/883, come a presagire la fine dell'era 883 e l'abbandono del marchio per l'inizio di una carriera solista. Entrambi gli inediti uscirono come singoli. Nel 2003 esce il nuovo album di Elio e le Storie Tese dal titolo Cicciput, nel quale tra i vari artisti che hanno collaborato partecipa anche Max Pezzali nella canzone Shpalman, singolo di lancio.

Il primo album da solista (2004)

Nel 2004 Max decide, dunque, di abbandonare lo storico gruppo per esibirsi come solista. Nel 2004, realizza l'album Il mondo insieme a te. Questo album viene pubblicato in due versioni: la versione normale, contenente solo il Cd, e la versione speciale con Dvd, in edizione limitata, di cui sono state pubblicate solo 30.000 copie numerate. L'album è un successo che riceve due dischi di platino, per le sue 250.000 copie vendute, e da cui vengono estratti cinque singoli: Lo strano percorso, tormentone estivo, Il mondo insieme a te, Fai come ti pare, Me la caverò, Eccoti. A Lampedusa partecipa nel mese di settembre, al festival O' Scià, chiamato da Claudio Baglioni con il quale duetta in Come mai. In questo periodo Max Pezzali è molto vicino ai suoi fan e molto attivo su Internet. Apre infatti il photoblog "Una al giorno", nel quale inserisce 365 foto (quindi un anno) scattate da lui stesso, un'idea originale, mai utilizzata prima da un cantante italiano.A dicembre vince agli Italian Music Awards il premio alla carriera. Nel luglio 2004 inizia il Max Pezzali Tour.


Il successo di TuttoMax (2005)Modifica

Nel 2005, esce una raccolta di successi suoi e degli 883, intitolata TuttoMax. Nessun brano inedito, ma solo il riarrangiamento di Eccoti (contenuta nell'album precedente e primo singolo), e l'inserimento di un altro pezzo del precedente album, Me la caverò, uscito come secondo singolo. Ciò nonostante, il doppio cd resta per ben 12 settimane consecutive in vetta alle classifiche italiane nel periodo estivo, e ricevendo ben quattro dischi di platino per le oltre 350.000 copie vendute. Il 2 aprile Pezzali si sposa e le immagini del matrimonio caratterizzeranno il finale del video di Eccoti. Il 21 ottobre 2005 esce il secondo singolo della raccolta in una speciale edizione Digipak contenente i due singoli Eccoti e Me la caverò più i live di Bella vera, Come mai e Nessun rimpianto. Il 25 novembredello stesso anno esce anche TuttoMax video un dvd che contiene 34 dei video delle canzoni realizzate dal cantante con l'aggiunta delle domande poste più frequentemente a Max Pezzali. Il 24 dicembre 2005 viene mandato in onda su Italia 1 uno special di un'ora del concerto del cantante tenuto al Forum di Assago il 31 ottobre 2005. Apre inoltre un podcast nel quale inserisce piccoli filmati del tour, a disposizione di tutti i suoi fans. Il 2005 è anche l'anno in cui Max Pezzali torna al Festival di Sanremo, dopo 10 anni, nella giornata dei duetti, cantando con DJ Francesco il brano Francesca. Dello stesso duetto esce anche la versione studio nell'album di DJ Francesco con il titolo Il mondo di Francesca. Un ulteriore collaborazione lo vede partecipare all'album La fantastica storia del pifferaio magico di Edoardo Bennato, con il quale duetta nella canzone La televisione, che felicità.

La pausa (2006) [modifica]Modifica

Il 2006 è un anno di pausa per l'artista. Il 30 giugno 2006 esce l'album di cover di Lucio Battisti Innocenti evasioni per il quale Max Pezzali incide il pezzo La metro eccetera assieme a Stylophonic. Sempre nell'estate 2006 Max Pezzali collabora con i Flaminio Maphia nel singolo di lancio del loro album. Il pezzo si intitola La mia banda suona il rap, e lo stesso Max Pezzali è l'autore e l'esecutore del ritornello. Max Pezzali partecipa anche ai Venice Music Awards dove riceve il premio per il miglior album.

Time Out (2007) [modifica]Modifica

Il 25 maggio 2007 pubblica un nuovo album, Time Out, il primo disco di inediti dal 2004, diventato disco di platino prima dell'uscita nei negozi per le 80.000 prenotazioni registrate. L'album è entrato direttamente al primo posto nella classifica italiana dei dischi più venduti. Il singolo di lancio Torno subito , è stato uno dei tormentoni dell'estate del 2007. Agli inizi di settembre (dal 7 in rotazione nelle radio) viene lanciato il secondo singolo, Sei fantastica. Nell'album sono presenti collaborazioni con Eros Ramazzotti, Syria e Tiziano Ferro. Il 12 ottobre è partito il Max Pezzali 2007 Tour, in giro per i palazzetti d'Italia. Le date di Cuneo, Bologna, Milano, Torino e altre hanno registrato il tutto esaurito e a Roma sono state organizzate due date per le eccessive richieste.Nel 2007 Max ottine anche due premi al Roma Videoclip Awards per i video di Torno subito e Sei fantastica,

Max Live 2008 (2008-2010) [modifica]Modifica

Il cantante è attivo anche su Internet grazie al suo nuovo photoblog "Qualcuna al giorno" su piattaforma tumblr. Il cantante posta link, fotografie da lui scattate e video per condividerle con i suoi fan e non. L'8 aprile 2008 è uscito in tutte le librerie il primo romanzo di Max Pezzali Per prendersi una vita, edito da Baldini Castoldi Dalai. È la storia di quattro ragazzi del 1988 e di come gli eventi di un'estate abbiano cambiato per sempre le loro vite: improvvisamente diventano adulti a causa di una scelta difficile da prendere. L'artista ha presentato il libro con un minitour per numerose librerie d'Italia riscuotendo molto successo. A giugno ha ritirato il premio alla carriera "TRL History" ai TRL Awards di MTV come artista che ha segnato la storia di Total Request Live, segnando la generazione degli spettatori del popolare show. Dopo oltre 17 anni di carriera e dopo 13 anni di tour, la discografia di Max Pezzali è stata impreziosita da un album Live. Il 23 maggio è uscito infatti Max Pezzali Live 2008, il primo CD+DVD Live della sua carriera. Il CD raccoglie 17 brani di grande successo cantati nel Max 2007 Tour con l'aggiunta di due inediti, Mezzo pieno o mezzo vuoto e Ritornerò. Il DVD invece contiene il video del concerto di Treviso del tour 2007 (tutto esaurito). Il primo singolo inedito estratto Mezzo pieno o mezzo vuoto è in rotazione radiofonica dal 2 maggio, ed è una delle hit più trasmesse dalle radio di tutta l'Italia ed è diventata un tormentone estivo. Il secondo inedito si intitola Ritornerò, una ballata in rotazione musicale radiofonica dal 29 agosto. È già cominciato il Max Live Tour 2008 per tutta l'Italia e per tutta l'estate 2008 e inizio autunno. Il tour parte a giugno e passa per più di 25 città italiane. Spiccano i concerti a Monza (Villa Reale) per la prima tappa il 14 giugno,aSettimo Torinese il 24 giugno, a Roma al RockFestival il 19 luglio, a Lignano Sabbiadoro il 28 agosto, a Firenze il 30 agosto, all'Idroscalo di Segrate il 5 settembre, a Pavia il 7 settembre, a Verona il 15 settembre, e molte altre per finire dopo più di 3 mesi a Padova il 5 ottobre. A settembre 2008, in occasione dell'MTV Day 2008, Max è protagonista di una serata speciale di Mtv Storytellers, lo show dove gli artisti raccontano la genesi delle proprie canzoni e il proprio metodo di scrittura, eseguendo i suoi classici in un'inedita versione semiacustica con l'aggiunta del quartetto d'archi Solis String Quartet. Il 14 novembre 2008 esce ShowTime h.21,30, un dvd che, in circa 110 minuti, racconta il backstage del tour live 2007, tra aneddoti, viaggi, battute e emozioni. Max ha anche iniziato il 2009 con il concerto di capodanno nella piazza La Pianedda di Castelsardo, davanti a 15.000 persone.

Dopo il capodanno in Sardegna, Max annuncia che d'ora in poi suo figlio Hilo, nato nel settembre 2008, sarà una delle sue occupazioni primarie.

A marzo intraprende una controversa collaborazione con i dARI, giovane gruppo emo di Aosta, col singolo Non pensavo. La versione originale della canzone, cantata dai dARI, fa parte del loro album di debutto; nella nuova versione Max canta alcune strofe e partecipa come coprotagonista al video, girato interamente a Torino a metà marzo. Il 3 aprile la canzone viene diffusa in tutte le radio e il video è in rotazione sulle reti musicali.

Il 21 aprile Max ha partecipato alla registrazione del singolo Domani 21/04.09 voluto da Jovanotti e dai Negramaro per sostenere la ricostruzione dell'Aquila a seguito del terremoto.

Max nel mese di giugno partecipa anche al Wind Music Awards, in cui riceve il disco di platino per le vendite di Max Live 2008. Inoltre, nello stesso periodo, esce il video semi-ufficiale de Il meglio (deve ancora arrivare), pezzo contenuto nell'album Time Out del 2007. Particolarità di questo video è che a realizzarlo è stato un giovane fan. Inoltre in quell'estate la Gazzetta dello sport pubblica gli album degli 883 in una raccolta intitolata Gli anni del mito.

Nei mesi di luglio-agosto, smentendo parzialmente i propositi di una pausa artistica dovuta alla paternità, Max è impegnato in una tournèe "a ranghi ridotti" rispetto alla band che lo segue in maniera fissa da un paio d'anni.

Il 2 dicembre Max duetta con le Yavanna nella finale di X Factor con la canzone Come mai.

Inoltre il 31 dicembre si è esibito a Rimini, assieme ad altri cantanti, per il programma televisivo L'anno che verrà andato in onda su Rai Uno per festeggiare il nuovo anno. Subito dopo Pezzali decide di prendersi un anno di pausa, lontano dai palchi.

Terraferma (2011) [modifica]Modifica

Max Pezzali partecipa al Festival di Sanremo con il pezzo Il mio secondo tempo[3]. Nel medesimo Festival, nella serata dedicata al 150º dell'unità Nazionale, propone il canto popolare Mamma mia dammi cento lire, legato al tema dell'emigrazione italiana e lo esegue con Arisa. Nella serata dei duetti esegue nuovamente il brano in gara, assieme ad un'esibizione comico/canora di Lillo e Greg.

Contestualmente al Festival, il 16 febbraio, esce il suo terzo album da solista contenente brani inediti, intitolato Terraferma. Il 31 maggio dello stesso anno ne esce una versione deluxe con l'aggiunta di 3 bonus track.

Dopo l'uscita dell'album Max informa i suoi fans che il Terraferma Tour 2011 avrà inizio il 30 aprile a Roma per poi girare tutta Italia.

Il 25 marzo Max annuncia alla radio che il secondo singolo dell'album Terraferma ad uscire sarà Credi, prima traccia del cd.

Max nel mese di aprile ha preso parte ai TRL Awards in cui ha presentato il singolo Credi, uscito nelle radio alla fine dello stesso mese. Verso fine maggio, Terraferma riceve il disco d'oro per le oltre 30.000 copie vendute, e Pezzali è chiamato a ritirare il premio ai Wind Music Awards 2011. Max è anche uno dei cinque finalisti per il Premio Mogol con Il mio secondo tempo. Max Pezzali partecipa agli MTV Days alla fine di giugno.

Il 1 luglio esce il terzo singolo Quello che comunemente noi chiamiamo amore, per accompagnare la parte estiva del tour di Pezzali, che si svolge tra luglio e agosto con nuove date che, al contrario di quanto avvenuto in primavera, si svolgono al sud d'Italia. Max si esibirà a Note italiane nel mondo a Trento.